Pomellato ha scelto Milano per un evento esclusivo che celebra il lancio della sua quinta collezione di Alta Gioielleria.

La sfilata è stata seguita da una cena di gala, che ha accolto 120 ospiti, tra cui l’ambassadors di Pomellato l’attrice Benedetta Porcaroli, insieme a Carla Bruni, e altre attrici internazionali come Lucy Hale, Hande Erçel e Philippine Leroy-Beaulieu.
Il tutto si è tenuto all’interno del Museo della Permanente, situato nel cuore del quadrilatero della moda in Via Turati.

Il menu della cena e la sua realizzazione sono stati a cura dello Chef Patron Fabio Pisani di Aimo e Nadia Milano, che ha presentato un menu in tema con la serata, dunque, ricreare attraverso i sapori la città di Milano e il dualismo di due anime contrastanti ma complementari: una lineare, razionale e anticonvenzionale, l’altra pop, esplosiva e iconoclasta. Questo menu, ideato appositamente per l’occasione, ha reso omaggio alla bellezza e all’arte di tre importanti designer italiani attraverso piatti che riflettono l’eccellenza e la qualità distintive di Aimo e Nadia Milano.

La cena si è svolta in una sala che rappresentava il carattere urbano di Milano, con tavoli abbelliti da un allestimento moderno e minimale. Tre icone del design milanese, la Lampada Eclisse di Artemide, la Sedia Kartell Masters e i piatti Ginori 1735 Gio Ponti Labirinto, hanno reso omaggio ai designer milanesi, creando un’atmosfera elegante e contemporanea.

Il Menu della Serata

Lo Chef Fabio Pisani ha ideato un menu ispirato a tre importanti designer italiani, in perfetta simbiosi con il tema della serata:

Piero Portaluppi Equilibrio

Seppia del Mar Adriatico con limone della Costa d’Amalfi e pistacchio al sale di Mothia

Ettore Sottsass Sintesi

Risotto Carnaroli con gamberi viola di Sanremo, pomodoro e origano di Vendicari

 

Bruno Munari Composizione

Cioccolato, riso e zafferano

Questo menu non solo celebra l’eccellenza culinaria italiana attraverso ingredienti di alta qualità, ma rende anche omaggio al genio creativo di tre maestri del design italiano, trasformando ogni piatto in una vera e propria opera d’arte. L’evento, impreziosito dalla presenza di personalità di spicco e da una cena d’alta classe, ha perfettamente incarnato lo spirito di Milano. La serata è stata un trionfo di stile, gusto e design, un vero tributo alla capitale della moda.