AL VIA “LE CENE A QUATTRO MANI AL BISTRO AIMO E NADIA” IL 26 FEBBRAIO SABRINA MACRI’ ACCOGLIE PER IL PRIMO APPUNTAMENTO CHIARA PANNOZZO DEL RISTORANTE “BUE NERO” DI VERONA

BistRo Aimo e Nadia, lo speciale spazio conviviale del Gruppo Aimo e Nadia situato all’interno della Galleria Rossana Orlandi in cui le due anime – cibo e design – si esprimono in maniera complementare, inaugura “Le cene a quattro mani al bistRo Aimo e Nadia”: quattro appuntamenti guidati dalla giovane e talentuosa Chef Sabrina Macrì creati per dare voce ad una nuova generazione di Chef e dove, partendo dalla fusione di menti creative, sapori ed innovazione, verranno ideati speciali menù da degustare in esclusiva al Bistro Aimo e Nadia.
Sabrina Macrì avrà così modo di confrontarsi con giovani Chef e le loro cucine, in un’occasione unica fondata sulla ricerca e la riflessione sulla cucina delle nuove generazioni.
La prima cena a quattro mani al bistRO Aimo e Nadia è prevista per lunedì 26 febbraio 2024 per un’esperienza straordinaria e tutta al femminile in cui Chef Sabrina Macrì si affiancherà alla giovane Chef Chiara Pannozzo del noto ristorante Bue Nero di Verona, conosciuta per il suo speciale menù composto da piatti che richiamano i sapori della tradizione gastronomica italiana: autentici, rotondi e bilanciati.
Un binomio in contrapposizione in cui Sabrina lavorerà sui vegetali mentre Chiara sulle frattaglie: i loro cavalli di battaglia si fonderanno in una cena complementare ma allo stesso tempo in contrasto, volti alla creazione di un menù degustazione molto accurato con lo scopo di esaltare le due personalità.
Il menù del 26 febbraio sarà composto da quattro portate: due antipasti, due primi, due secondi e due dessert.

ANTIPASTI
Pannozzo – Crudo di tonno, lardo di Colonnata Fausto Guadagni, salsa criolla e mandorla salata
Macrì – Cavolfiore arrosto alle erbe, cialda di liquirizia, salsa alle noci

PRIMI
Pannozzo – Tagliolino 30 tuorli, aromatizzato con polvere di cipollotto, yakitori di fegatini e cuoricini, brodo di cipolla ed il suo olio bruciato
Macrì – Risotto gran riserva carnaroli, zucca mantovana, uvetta in saor e aglio nero

SECONDI
Pannozzo – Diaframma alla puttanesca, macco di fave e cicorino
Macrì – Wellington di rape, funghi cardoncelli e melassa di verdure

PRE-DESSERT
Pannozzo – Mele, fava tonka affumicata e frutto della passione

DESSERT
Macrì – Semifreddo al caffè, confettura datteri e latte di mandorla

Il prezzo per persona è di €120 vini inclusi.

 

Gli appuntamenti saranno in totale quattro, con una cadenza di circa una cena al mese:

26 FEBBRAIO 2024: CHIARA PANNOZZO – CHEF RISTORANTE BUE NERO (VERONA)
La Chef Chiara Pannozzo, classe 1994, dopo aver collezionato esperienze nelle cucine di Carlo Cracco, Eugenio Roncoroni e aver guidato la cucina di un ristorante sul litorale laziale, approda al Bue Nero dei fratelli Dalfini mettendosi alla prova nella brigata della cucina proponendo un menù che esalta i diversi tagli di carne in carta, sia in purezza sia in piatti moderni e sfiziosi. Ma una grande importanza viene data anche al mondo dei vegetali che vengono nobilitati diventando vere e proprie portate, con rimandi alla tradizione culinaria nazionale, e non solo.

25 MARZO 2024: DAVIDE MARZULLO – CHEF TRATTORIA CONTEMPORANEA (LOMAZZO – 1 STELLA MICHELIN)
Cresciuto nel ristorante dello zio e affascinato dai profumi e gli aromi della cucina, Davide Marzullo decide di studiare e di farne la sua professione, il suo sogno. Conclusi gli studi, la sua voglia di continuare a formarsi e mettersi alla prova porta lo Chef in diverse cucine blasonate in giro per il mondo, tra cui il ristorante Hibiscus e il The Connaught a Londra, il The Market Place a Como e il Noma di Copenaghen.
Oggi Marzullo è la punta di diamante del progetto Trattoria Contemporanea, dove ha portato tutto se stesso costruendo da zero il concept innovativo di Contemporary Dining: una cucina fatta di tecnica, sperimentazione, contaminazione e ricerca ma anche d’istinto, coraggio, audacia ed inclusività.

15 APRILE 2024: ARIANNA GATTI – CHEF RISTORANTE FORMA (BRESCIA)
Nata nel 1991 nel cuore dell’Abruzzo, Arianna Gatti si diploma nel 2013 al 18^ Corso Superiore di Cucina Italiana di ALMA. Da qui inizia a lavorare al ristorante di Paolo Teverini a Bagno di Romagna (FC) e a Bologna presso i fratelli Leoni. Alla fine del 2013 entra a far parte del team del Miramonti l’Altro, il ristorante due stelle Michelin di Concesio (BS), come sous-chef.
La guida Identità Golose, per l’edizione 2020, le ha assegnato il premio “Migliore sous-chef”.
Dal 2023 inizia la sua avventura con Forme Restaurant. Vince il premio “Chef Emergente 2024” nella Guida del Gambero Rosso.

29 MAGGIO 2024: GIOVANNI D’ALITTA – CHEF RISTORANTE ELEMENTI (MEZZOCORNA)
Giovanni D’Alitta ha una storia ventennale nel settore culinario, con esperienze in alcuni dei ristoranti più prestigiosi d’Italia, incluso il Bio Hotel e Stube Hermitage di Madonna di Campiglio dove nel 2019 è stato insignito della sua prima Stella Michelin.

 

Il place to be bistRo Aimo e Nadia non è solo il luogo per eccellenza in cui food e design si fondono perfettamente, ma anche uno spazio d’incontro e contaminazione, dove i piaceri del gusto e della convivialità diventano elementi fondamentali della proposta gastronomica e del servizio, curati dalla Chef Sabrina Macrì al timone di BistRo Aimo e Nadia.

 

 

PER PRENOTAZIONI:
BISTRO AIMO E NADIA
Via Matteo Bandello, 14 – Milano
02 – 48 02 62 05
https://www.bistroaimoenadia.com/

 

CONDIVIDI L'ARTICOLO

Articoli correlati

BEATRICE PERIN – REPORTER GOURMET

@reportergourmet Beatrice Perin, sommelier e direttrice al BistRo Aimo e Nadia a Milano, si distingue nel panorama enologico per l’abilità di interpretare e valorizzare al meglio ogni etichetta. La sua…
BistRo

SABRINA MACRÌ – REPORTER GOURMET

SABRINA MACRÌ – Dal cuore dell’Emilia alla scena culinaria milanese, Sabrina Macrì si afferma come un’eccellenza in cucina, unendo talento e passione nella sua ascesa tra i fornelli d’élite. La…
BistRo